Avvertenze
Difficoltà
Dislivelli
Meteorologia in montagna
ESCURSIONI
HOME

Clicca sulla foto per visualizzare la galleria completa della salita alla Cima Nera

Clicca sulla foto per vedere tutte le altre.

Clicca sulla foto per vedere la panoramica dalla vetta

Clicca per vedere una panoramica dalla vetta

 

Cima Nera m. 3037

Alpi Retiche

Breve Descrizione

Cima Nera m. 3037  Alpi Retiche
Clicca sulla foto per ingrandirla


Un itinerario ad anello che permette una superba visione sul gruppo del Vioz- Cevedale.

Note Tecniche

Località di partenza: Parcheggio Centrale Elettrica m. 2000 c.
Dislivello: 1000 m. c.
Difficoltà: E.
Percorrenza:  6 h  e 30 min. tot. Itinerario ad anello.
Periodo Consigliato: Giugno - ottobre.
Ultima salita: 26  luglio 2010
 

Accesso

Clicca sulla carta per la mappa della salita alla Cima Nera
Clicca sulla mappa per ingrandirla


Dalla Val di Sole salendo verso il Passo del Tonale si prende il bivio per la Val di Pejo. Arrivati a Cogolo si devia per la strada che conduce alla Malga Mare. Si segue la lunga e stretta strada asfaltata fino a quota 1800 dove si paga un pedaggio (2 euro) per proseguire fino al parcheggio della Centrale Elettrica dove si lascia l'auto.
 

Itinerario

Lasciata l'auto nel parcheggio della centrale si sale seguendo lo sterrato (segn. 102) che porta alla malga Mare. Si prosegue seguendo il sentiero che sale prima nel bosco e poi su per un costone per sbucare poi nel Pian Venezia che si risale salendo con un lungo traverso il suo versante sinistro idrografico. Arrivati nei pressi del Rifugio Larcher si prosegue verso destra seguendo il segnavia 104 che porta al Lago delle Marmotte. Si prosegue superando sulla sinistra la conca del lago per salire verso l'evidente Cima Nera seguendo tracce di sentiero che portano su detriti fino alla panoramica vetta. La discesa avviene in comune con la salita fino al lago delle Marmotte dove si prosegue seguendo il segnavia 123 che costeggia seguendo le condotte della Centrale elettrica fino ad arrivare al Lago del Careser. Costeggiato il lago, passando sulla diga, il sentiero 123 prosegue scendendo ripido, con numerose svolte, fino ad arrivare al parcheggio dove avevamo lasciato l'auto. (6 h c.).

Ritorno

Itinerario ad anello.


Ritorna alla pagina delle ESCURSIONI 
 
Ultimo Aggiornamento: 26 agosto, 2010