Viaggi e miraggi
  sei in: HOME>>VARIE>>Viaggi e Miraggi>>Lapponia 1999/2000
 



VARIE
    Viaggi&Miraggi
    Bestiario Medico
    Florilegio
    Foto
MAPPA DEL SITO
HOME

 

 



 

 

 

Lapponia 1999-2000: Diario di viaggio

 



1° TAPPA
Torino – Guldborg Km 1555
27/28 Dicembre 1999


Partenza da Torino alle ore 16.10, ci siamo fermati a cenare dopo il Passo di San Gottardo sotto una nevicata terribile.
Si riprende il viaggio dando il cambio a Mauro sul secondo Camper. Continuiamo sotto la neve ed entriamo in Germania alle ore 2. Proseguiamo sotto neve e pioggia fino a fermarci alle 7.30 a fare colazione. Poco prima di Francoforte sosta per il pranzo.
Alle 17.30 prendiamo il traghetto a Puttgarden ed arriviamo poco dopo le 18 a Rodby nell’isola di Copenaghen. Tempo bruttino, non c’è neve ma c’è nebbia ed è abbastanza caldo.
In base alla guida dei campeggi andiamo verso Guldborg e dopo vari giri riusciamo a trovare il campeggio alle 18.30, dove Mauro riesce ad impantanarsi con il camper.
Dopo vari tentativi decidiamo di chiamare il padrone del camping che viene a liberarlo con una carriola di sabbia.
Nel frattempo io ed Edvige , nella cucina del campeggio, prepariamo la cena per il compleanno di Paolo. Durante la preparazione Edi si brucia i capelli con il fornello a gas , che ha una fiamma tipo Olimpiade, ed io mi taglio un dito con lo stesso coltello con il quale si era tagliato Massimo a mezzogiorno.
Invitiamo a cena Giuse e Mauro e dopo aver festeggiato il 40° compleanno di Paolo, andiamo a dormire alle 23.15.




2° TAPPA
Guldborg – Grana /Stava Km 500
29 Dicembre 1999
 

Dopo una lunga dormita, ci organizziamo e partiamo dal campeggio sul tardi: alle ore 11.40. Prendiamo il traghetto a Helsingor alle 14, in un attimo siamo ad Helsinborg in Svezia. Sta cominciando ad imbrunire e le casette svedesi con gli addobbi di natale, con questa luce, sono a dir poco meravigliose .
Prendiamo un tratto di autostrada per poi proseguire sulla E4 che ci accompagnerà fino quasi alla meta. Dopo poco più di un’ora comincia a nevicare e così ci fermiamo alle 18, 30 in un’area di servizio.
 

IMMAGINI



3° TAPPA
Grana /Stava - SundsvallKm 700
30 Dicembre 1999
 

Partenza alle 8.10. Ci dirigiamo verso Stoccolma dove arriviamo verso le 12.30, dopo aver preso nevicate alternate a momenti di sole pieno: lo spettacolo è splendido!
Ci fermiamo a mangiare ad un’area di servizio poco dopo Stoccolma, preparo velocemente una minestra e ripartiamo.
Viaggiamo tutto il pomeriggio e dopo una disperata ricerca di un campeggio aperto ci fermiamo sul piazzale di un distributore di Sundsvall. Temperatura alla sera -12° al mattino dopo -17°.
 

IMMAGINI




4° TAPPA
Sundsvall – Tornio (Finlandia) Km 700
31 Dicembre 1999

 
Partenza alle 8.35, mentre comincia ad albeggiare. Temperatura -16.
Tanti chilometri e finalmente, circa a mezzogiorno, entriamo in Lapponia, cosa incredibile nel paese della “notte artica” c’è un sole che mi devo mettere gli occhiali scuri.
Ci dirigiamo verso Tornio in Finlandia. Pranziamo veloci e ripartiamo. Alle 19.15 varchiamo il confine in un tripudio di falò e fuochi artificiali che preannunciano il nuovo millennio. Incomincia una disperata ricerca del campeggio. Arriviamo al Camping Tornio, ci prende subito il panico perché non capiamo se è aperto e ormai siamo agli sgoccioli con le batterie e l’acqua sui camper è ghiacciata. I gestori non ci sono, ma fortunatamente troviamo dei ragazzi in una roulotte che hanno il loro numero di telefono. Chiamiamo e il gestore con la moglie arrivano immediatamente nonostante fossero stati al veglione di Capodanno (visto che abbiamo cambiato fuso orario).
Persone squisite ci mettono a disposizione tutto il campeggio e anche casa loro per fare la doccia , lavare i piatti e andare in bagno visto che l’acqua è ghiacciata anche nei servizi del camping. Sentendoci in debito, regaliamo loro una bottiglia di vino: rimangono estasiati e i ringraziamenti che ci fanno sono quasi commoventi.
Cominciamo a preparare il cenone, Paolo sta male ma poco dopo si riprende e facciamo festa. Verso le 3 andiamo a passeggiare sul mare gelato. Andiamo a dormire dopo le 4 con una temperatura di -14. Al pomeriggio in un’area di sosta avevamo toccato i -22.
 

IMMAGINI




5° TAPPA
Tornio - Rovaniemi (Napapiiri) - Tornio Km 250
1° Gennaio 2000

 
Ci svegliamo un po’ stralunati verso le 9.30. Ci prepariamo, facciamo un po’ di foto al Campeggio,Mauro e Giuse salgono sul nostro camper e partiamo alla volta di Rovaniemi. Lungo la strada vediamo un insolito fenomeno solare chiamato “colonna di luce”.
Le strade sono discrete e varchiamo il Circolo Polare Artico alle 12.30.
Ce l’abbiamo fatta!! Foto di rito sotto il cartello “Napapiiri” e andiamo di corsa all’Ufficio Postale di Babbo Natale. Scriviamo un sacco di cartoline e dopo aver fatto un divertentissimo scivolo di ghiaccio (io) ci spostiamo nella casa di Babbo Natale per conoscerlo. C’è la coda per poter parlare con lui, quindi ci accontentiamo di fotografarlo.
Dopo essere usciti andiamo a prendere i biglietti per recarci al Santa Park, dove si ci arriva con un trenino che prima fa tappa al parco delle renne che trainano la magica slitta. Sono renne estremamente docili che si lasciano accarezzare. Riprendiamo il trenino e scendiamo al Santa Park. Con un ingresso a “siringa” tipo tombe dei faraoni arriviamo al guardaroba dove lasciamo gli innumerevoli strati di piumini e vestiti. Il luogo è un grande Parco di divertimento sotterraneo con alcune cose carine e altre meno. Lo giriamo tutto e mangiamo lì. Tornati alla casa di Babbo Natale acquistiamo un po’ di regali.
Torniamo al campeggio: ceniamo e andiamo a dormire verso le 11.30, fa insolitamente caldo -6°
 

IMMAGINI




6° TAPPA
Tornio - Skelleftea Km 240
2 Gennaio 2000


Partenza alle 10 sotto la nevicata: Fa incredibilmente caldo -5°Lungo la strada la temperatura si alza fino ad arrivare a -1°. La nevicata infuria, troviamo il bivio per un campeggio e decidiamo di fermarci. Il Camping è a 5 stelle ed è bellissimo ma deserto, fuori c’è un telefono con un cartello che dice di chiamare al numero indicato. Lo facciamo e in mezzo alla bufera spunta una macchina con una graziosa ragazza che ci apre tutta la struttura solo per noi. C’è un’attrezzatissima cucina dotata di forni a microonde e una sala comune enorme con la TV: decidiamo di mangiare tutti assieme e di passare la serata lì. Cucino un’enorme padella di spaghetti alla carbonare e guardiamo per televisione il “Dottor Divago” in inglese con i sottotitoli in svedese, meno male che sappiamo tutti la trama….
Andiamo a dormire verso mezzanotte.
 

IMMAGINI




7° TAPPA
Skelleftea – Gnarp Km 460
3 Gennaio 2000

 
Al mattino la giornata è meravigliosa, con un’alba splendida alle 8.30. Ci attende una sorpresa straordinaria: scopriamo che il campeggio è in riva al mare e che questo è ghiacciato!
Facciamo un sacco di fotografie e le esclamazioni si sprecano.
Partiamo dopo le 9 e lungo la strada ci fermiamo a fare fotografie. Facciamo tappa in una banca a Umea per cambiare la valuta.
Nel pomeriggio comincia a nevicare fortissimo e un po’ per le condizioni meteo un po’ perché il campeggio dove volevamo recarci è pieno, ci fermiamo in una squallida area di sosta a Gnarp.
 

IMMAGINI




8° TAPPA
Gnarp - Stoccolma Km 300
4 Gennaio 2000


Si parte alla volta di Stoccolma. La temperatura alle 10,30 è di +4°. Mangiamo in un’area di servizio verso Gaule. Ripartiamo alle 14.40 e alle 16.30 arriviamo al campeggio Angby Plan alla periferia di Stoccolma.



Stoccolma
5 Gennaio 2000


Questa volta non è una tappa: il mezzo resta fermo e ci rechiamo a Stoccolma in metropolitana (Tunnelbana).
Andiamo subito alla “Casa Svedese” dove c’è l’ufficio turistico e acquistiamo la Stokkolm Kard, una tessera che ci consente di entrare in ogni museo e di prendere qualsiasi mezzo pubblico e che paghiamo 190 KS.
Andiamo poi a piedi all’isola di Djurgarden dove visitiamo SKIANSEN un museo all’aperto con la ricostruzione delle abitazioni svedesi dal 1700 ad oggi e dove c’è anche un parco della fauna scandinava. Mangiamo discretamente bene in un self service all’interno del parco per poi recarci al Nordista Museet: il museo sugli usi e le tradizioni del grande Nord.
Dopo ci rechiamo a visitare Gamla Stan “la città vecchia” e ci aggiriamo per i vicoli e le stradine illuminate con le luci natalizie che creano un paesaggio davvero suggestivo.
Torniamo al campeggio per le 19.30
 

IMMAGINI



9° TAPPA
Stoccolma -Copenaghen Km 700
6 Gennaio 2000


Partenza abbastanza presto dopo aver fatto rifornimento d’acqua: Passato Linkoping non c’è più di neve e sembra primavera +6° e piove.
Costeggiamo il Lago di Vatern e arriviamo a Rodovre alla periferia di Copenaghen alle 17.30. Il campeggio è squallido ma la cucina e i servizi sono più che buoni, meno male visto che ci dovremmo fermare due notti.
 


Copenaghen
7 Gennaio 2000


Anche questa non è una tappa visto che andiamo in autobus. Scendiamo in centro e andiamo a cambiare i soldi. Percorriamo la via principale ed entriamo a visitare il Museo dell’Erotismo (ogni commento è superfluo). Da lì, sempre a piedi, ci rechiamo a vedere la Sirenetta per poi tornare in centro, dove mangiamo (male) in uno squallido self service di un grande magazzino.
Riprendiamo a girare per la città e verso sera rientriamo al campeggio. Confronto a sei anni fa Copenaghen è molto cambiata, più sporca e anche più disorganizzata, ma può anche darsi che ci faccia questo effetto perché ne veniamo da Stoccolma che è veramente una città fantastica.
 

IMMAGINI



10° TAPPA
Copenaghen – Torino Km 1905
8-9 Gennaio 2000


Decidiamo di non passare da Puttgarden ma di attraversare il ponte verso Odessa e di ritornare attraverso la penisola dello Jutland.
Partiamo verso le 8.30 e a mezzogiorno e mezzo siamo a Friburgo. Viaggiamo continuamente e ci fermiamo a cenare alle 9.30 nei pressi di Francoforte. Il tempo è bruttino e caldo. Arriviamo in Svizzera verso le 3 di notte, dormiamo fino alle 6.30 e si riparte. Arriviamo a Torino alle 14.30.
 

 

Paola Marchisio 
 

 

 
 

 
Ultimo Aggiornamento: 28 novembre, 2009