Avvertenze
Difficoltà
Dislivelli
Meteorologia in montagna
ESCURSIONI
HOME

Clicca sulla foto per vedere le immagini della salita al Monte Nebius

Clicca sulla foto per vedere tutte le altre

 

M. Nebius m. 2600

Alpi Cozie

Breve Descrizione

Il Monte Nebius m. 2600 Alpi Cozie
Clicca sulla foto per ingrandirla


Un itinerario alternativo  a quello da Sambuco, per la salita al M. Nebius. Permette di vedere delle tipiche formazioni rocciose costituite da materiale detritico sormontato da un blocco di pietra, denominate "Ciciu" (pupazzi).

Note Tecniche

Località di partenza: Neirassa Sup. Loc. Tetti, Rifugio Nebius 1580 m. c.
Dislivello: 1050 m. c.
Difficoltà: E
Percorrenza: 3 h + 2 h  per il ritorno
Periodo Consigliato: Giugno-novembre.
Ultima salita: 4 luglio 2010
 

Accesso

Mappa della salita dal vallone di Neirassa al Monte Nebius
Clicca sulla mappa per ingrandirla


Da Genova  con l'autostrada A10 prima, poi A6 fino a Mondovi. Da qui si continua in direzione Cuneo, poi Borgo S. Dalmazzo, prendendo la S.S.21 del Colle della Maddalena che si segue fino al paese di Vinadio. Qui oltrepassato il Forte alla fine del borgo si prende a destra la deviazione per Vallone di Neirassa seguendo la stretta stradina che sale a tornanti fino al borgo di Neirassa Inferiore. Si continua ancora su asfalto fino al successivo borgo di Neirassa superiore). Qui si prosegue deviando a destra, ora su sterrato, fino dove termina nei pressi del Rifugio dell'ANA di Fossano dove si lascia l'auto.

Itinerario

Dal rifugio (palina segnaletica) si guada subito il ruscello in basso a destra seguendo una traccia che risale il versante sinistro orografico (destro di salita). Il sentiero sale deciso segnalato con vernice gialla, costeggiando pendii franosi con fenomeni di erosione tipici (ciciu). Il sentiero, costeggiando la frana, sale deciso fino ad un pianoro dove è situata una malga. Si sale nel vallone per raggiungerne la testata che lo chiude dove è situato il Colle Moure delle Vinche. Il sentiero sale ora ripido con una serie di tornanti, fino a sbucare sulla costiera dove è situato il colle. Qui tra segnalazioni varie (segni blu e bandierine bianco-rosse) si prende a sinistra e si segue la costiera che sale ripida tra sfasciumi all'anticima del M. Nebius e poi, a destra, seguendo sempre la costiera per prati, fino alla croce di vetta. (3 h c.)

Ritorno

La discesa si effettua seguendo l'itinerario di salita. (2 h c.).


Ritorna alla pagina delle ESCURSIONI 
 
Ultimo Aggiornamento: 9 luglio, 2010